Avvocati e antiriciclaggio, ecco le linee guida del Consiglio Nazionale Forense

Lo rende noto il CNF con la comunicazione 10 – C – 2017.

Antiriciclaggio – linee guida. Il Consiglio Nazionale Forense ha trasmesso le linee guida per gli avvocati in materia di antiriciclaggio a tutti i Presidenti dei COA. L’utilità delle linee guida fa seguito alla recente entrata in vigore del d.lgs. n. 90/2017 del 4 luglio. Tra le novità riguardanti gli avvocati vi è l’abolizione dell’obbligo di tenuta del registro clienti, fermo restando quello di conservazione dei documenti di identificazione. Seguono la più ampia applicazione del principio dell’approccio basato sul rischio e la revisione del sistema sanzionatorio. E ancora, da ultima, la rivisitazione della struttura dell’adeguata verifica della clientela, con particolare riguardo ai soggetti diversi dalle persone fisiche.
Nel frattempo, la Commissione Antiriciclaggio del CNF ha ritenuto opportuno procedere con l’aggiornamento delle FAQ che erano state pubblicate lo scorso novembre 2016.